Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Smalling “salta” pure il big match. Kalinic, sì al bis come vice Edin

Fonseca attende colpi in entrata

Ad ascoltare Paulo Fonseca, nel giro di qualche ora Chris Smalling potrebbe tornare nella Capitale e aiutare il portoghese nel big match contro la Juventus di domenica sera. In realtà la distanza tra i due club resta la stessa. Anzi i rapporti si sono leggermente freddati dopo le parole del tecnico pronunciate alla vigilia della gara contro il Verona, in cui ha ammesso di averlo sentito recentemente al telefono: “Sono sempre in contatto con lui, ha voglia di tornare e noi vogliamo riaverlo“. Per il momento la Roma continua il braccio di ferro perché non ha intenzione di offrire più di 12/13 milioni per il difensore, dall’Inghilterra, invece, ne chiedono 20, una distanza difficilmente colmabile se non a fine mercato.

Intanto, Solskjaer lo ha escluso dal match di Coppa di ieri sera contro il Luton Town. L’acquisto di Smalling è legato anche alla cessione di Fazio, se la Fiorentina dovesse puntare sull’argentino e non su Lyanco allora qualcosa si potrebbe sbloccare in anticipo. L’affare Milik ormai è definitivamente sfumato. Resta in attesa Kalinic che vorrebbe tornare a Roma dopo l’esperienza dello scorso anno nella Capitale: Fonseca lo ha richiesto espressamente e lui ha rifiutato il Besiktas. Lo scrive “Il Messaggero”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa