Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, Friedkin spinge: vuole l’asse juventino Sarri-Paratici

Manovre di mercato non ancora chiuse a Trigoria

Nell’agenda della Roma c’è una data bianconera: quella del 15 ottobre, giorno dell’assemblea dei soci della Juve in cui dovrebbe arrivare l’addio di Fabio Paratici. È lui il primo nome della lista di Friedkin per il ruolo da direttore sportivolasciato vacante da Petrachi. Le enormi polemiche dopo le scelte Sarri e Suarez stanno allontanando sempre di più il nome del dirigente dal club bianconero. La Roma gli avrebbe già offerto un triennale da 2 milioni trovando la disponibilità di Paratici legato da un rapporto di amicizia con Fienga. In seconda fila resta Rangnick che piace a Friedkin dopo l’incontro di 2 settimane fa ma non convince il resto della dirigenza mentre non è da scartare la candidatura di Burdisso.

La scelta di Paratici potrebbe portare un altro pezzo della Juve dello scorso anno: Maurizio Sarri. Il tecnico napoletano otterrà in queste ore la rescissione e sarà quindi disponibile sul mercato. Più di Allegri tentato dalla possibilità Psg e United e poco propenso a voler lavorare con Paratici. Ovviamente Fonseca permettendo, visto che in caso di risultati positivi il portoghese rimarrebbe in sella almeno fino a gennaio. Lo scrive “Leggo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa