Resta in contatto

Rassegna Stampa

Bruno Conti, l’amico rivale di Maradona: “Diego mi voleva in azzurro”

Marazico ricorda il Pibe de Oro

Bruno Conti non dimentica Maradona e racconta a “Il Messaggero”: “Da quando un giorno, alla fine di una partita della Roma contro il Napoli, mi chiese di andare a giocare con lui. E’ stato emozionante: Diego voleva al fianco me, proprio me“.

Lei ci ha anche pensato…
“Beh, era un periodo in cui avevo problemi con Dino Viola per il rinnovo del contratto. In quella partita io ero il capitano della Roma, lui del Napoli. Alla fine quel “vieni a giocare a Napoli” non lo dimentico. Poi le cose si sistemarono e dissi di no. Alla fine sono rimasto e sono felice”.

Se n’è andato un altro amico…
“Questo anno maledetto ha portato via persone a cui ero molto legato: Diego, per il calcio, D’Orazio per la musica. La mia vita è legata alle giocate di Diego e alla musica dei Pooh”.

Che immagine le viene in mente di Diego?
“Lui era il calcio. La tecnica, lafantasia, il genio. Ha portato scudetti al Napoli e, con tutto il rispetto per i vari Bagni, Giordano e altri grandi di quella squadra, è stato l’artefice di quei successi”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa