Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Europa League, ecco quanto vale il primo posto nel girone: possibile tesoretto per la Roma

I giallorossi potrebbero incassare 6,5 milioni di euro

Questa sera la Roma scenderà in campo contro all’Olimpico contro lo Young Boys. Con un punto la squadra di Fonseca si assicurerebbe il primo posto nel Girone A di Europa League. Chiudere in testa alla classifica per i giallorossi vorrebbe dire assicurarsi un discreto tesoretto, soprattutto se nelle ultime due gare dovessero arrivare due vittorie.

Se la Roma dovesse vincere sia contro gli svizzeri stasera che con il Cska Sofia il prossimo 10 dicembre, nelle casse del club di Trigoria entrerebbero infatti, complessivamente, 6,5 milioni di euro. Di questi, 4,5 sono già garantiti: 1,9 milioni grazie ai risultati che la squadra di Fonseca ha ottenuto fino ad ora (3 vittorie e un pareggio, contro il Cska), 2 milioni per la partecipazione alla fase a gironi e 0,5 milioni per il passaggio ai sedicesimi, già messo in ghiaccio dopo il 2-0 rifilato in trasferta ai romeni del Cluj nell’ultima partita. Se la Roma dovesse fare en-plein, con 6 punti nelle gare rimanenti, arriverebbero dall’Uefa ulteriori 1,14 milioni di euro (in Europa League una vittoria vale un premio di 570 mila euro). Inoltre, chiudere al primo posto il girone varrebbe un ulteriore milione come premio.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News