Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Paciencia (ex all. Braga): “Non sarà una partita facile per la Roma, Fonseca deve fare attenzione a Ricardo Horta ed a Galeno”

L’allenatore che portò i lusitani in finale di Europa League ha parlato delle insidie che attendono la Roma nel doppio confronto

Intervenuto sulle frequenze di Teleradiostereo, Domingos Paciencia, allenatore che portò il Braga in finale di Europa League nel 2011, ha rilasciato queste dichiarazioni:

Che partita bisogna aspettarsi giovedi? La Roma parte favorita?
Il Braga in questo momento sta facendo una buona stagione, è in salute, è in fiducia, ha tante soluzioni, ricordiamoci sempre che in campionato è terza in classifica, cosi come la Roma, non sarà una partita facile per i giallorossi. Sto seguendo la Roma, sono vicino a Fonseca, le cose stanno andando meglio nelle ultime partite. Mi aspetto un’eliminatoria equilibrata.

Quali sono i punti forti e quelli deboli di questa squadra?
Il loro punto forte sono gli attaccanti. Ricardo Horta e Galeno, hanno molta velocità e danno equilibrio alla loro squadra. La difesa in questo momento è un punto debole, perchè hanno perso David Carmo che è un giocatore esperto per il pacchetto arretrato dello Sporting. Credo che per questa gara, Carvalhal potrebbe cambiare assetto tattico.

Che opinione ha di Paulo Fonseca?
Paulo ha un’identità precisa, le sue squadre sono dinamiche, brave a giocare col pallone. Rispetto al passato, gioca un calcio più organizzato, in Portogallo si basava molto sulla creatività dei suoi giocatori, oggi invece dà un’organizzazione diversa alla formazione che allena.

Lei ha giocato la finalissima di Europa League: qual è il segreto per arrivare in fondo?
Difficile spiegarlo, deve essere tutto allineato, fortuna, salute, i giocatori devono essere nella loro fase migliore della carriera.. Il mio Braga era una squadra matura, nel pieno della propria attività.

Quali sono i giocatori che potrebbero decidere la qualificazione? La favorita del torneo?
I giocatori che possono fare la differenza nel Braga sono Ricardo Horta e Galeno, loro due come vi dicevo sono molto bravi. Nella Roma Dzeko ora sta giocando meno, ma c’è Mkhitaryan, sarà una partita equilibrata. Favorite in EL? L’Arsenal non sta bene, anche l’Ajax non se la passa benissimo, possiamo dire lo United e Tottenham, ma è molto difficile.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News