Resta in contatto

News

Agnelli: “Il calcio è ad un bivio: le nuove generazioni non hanno interesse per il calcio”

Il numero uno della Juventus e presidente dell’Associazione dei club europei: “Il 40% della fascia di età 16/24, non ha alcun interesse nel calcio”

“Il calcio è a un bivio, bisogna cambiare”. Così il presidente della Juventus Andrea Agnelli, aprendo la 25esima Assemblea Generale dell’Eca, l’Associazione dei club europei che presiede.

“Il Covid ha posto una serie di domande sulla sostenibilità dell’attuale modello di calcio; la perdita di incassi è attorno ai 6,5/8,5 miliardi in due stagioni. Sono colpi sulle spalle dei club, se non ci muoviamo, rimarremo soli nella illusione di quello che siamo, nell’oblio di quel che siamo stati e nella negazione di quel che potremmo essere”. A spaventare sono anche i dati relativi alla perdita d’appeal nelle diverse generazioni: “Un terzo degli appassionati segue due club, il il 10% seguono i giocatori e non i club, due terzi seguono le gare perché attratti da grandi eventi. Il 40% della fascia di età 16/24, la generazione Z, non ha alcun interesse nel calcio”.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News