Resta in contatto

Rassegna Stampa

Tammy, un tacco e un mare di applausi

Il centravanti regala i 3 punti alla sua Roma, e canta l’inno prima del fischio d’inizio

Di tacco, di piroetta, cadendo all’indietro. Strano ma efficace. Per il secondo gol all’Olimpico, il primo lo aveva segnato in sospetta posizione di fuorigioco contro il CSKA Sofia in Conference League, Abraham ha scelto un modo inconsueto. Facile, si dirà, avendo la porta spalancata. Probabile. La certezza però è che Tammy ha deciso di complicarsi la vita. Attento a non finire in fuorigioco, è forse partito un decimo di secondo prima di quanto doveva.

Così si è ritrovato leggermente dietro il passaggio di Calafiori. In equilibrio precario, ha tirato fuori un colpo del suo repertorio che ha fatto impazzire l’Olimpico di gioi. Tammy è fatto così. Spontaneo e genuino. Uno che, quando l’intero stadio canta “Roma, Roma” prima dell’inizio della partita e viene abbassato il volume per far risaltare l’urlo della gente, alza il pugno in versione rapper. Lo scrive Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa