Resta in contatto

Rassegna Stampa

Il nuovo stadio: area Ostiense con dei nodi, l’opzione Olimpico la più veloce

Raggi Tor di Valle

Gualtieri prepara la sua squadra: Pelonzi con delega agli stadi e Caudo all’urbanistica: c’è l’idea, da definire, di ristrutturare il Foro Italico

Mercoledì o giovedì Roberto Gualtieri, nuovo sindaco di Roma, dovrebbe presentare la prossima Giunta. Un rinnovamento che passa inevitabilmente per le infrastrutture e le grandi opere di cui la città vorrà e potrà dotarsi nei prossimi anni. Su questo conta molto la Roma, che attende proprio di conoscere chi saranno i propri interlocutori sul capitolo stadio.

Un posto in Giunta sembra possa averlo anche il professor Giovanni Caudo, Proprio Caudo volò con Marino fino a Boston per chiedere a James Pallotta di rivedere la propria idea di investimento ed andare oltre il semplice stadio. Gualtieri non vuole limitarsi ad accettare o meno la proposta della Roma, ma vuole definirla insieme al club. Anche per questo quello che era semplicemente il “piano B” sembra oggi prendere sempre più corpo.

L’area dell’Ostiense continua ad avere delle problematiche da superare, su cui il Comune potrebbe ben poco (il Gazometro per esempio non è nella disponibilità di Roma Capitale, ma appartiene a Italgas). Nulla di insormontabile, ma in Campidoglio si fa largo l’idea di prendere in co-gestione con la Roma lo Stadio Olimpico.

Lo scrive Il Romanista – LEGGI QUI L’ARTICOLO COMPLETO

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa