Resta in contatto

Rassegna Stampa

Stavolta è Rui che ha bisogno della Roma

Il portiere giallorosso cerca riscatto dopo l’errore in nazionale

Trasformare la delusione in forza per dimenticare le ultime prestazioni in nazionale e riscattarsi con la Roma. Rui Patricio vuole cancellare il doppio errore fatto nella gara contro la Seria che è costato caro al Portogallo, ma anche all’Italia.

Dopo l’iniziale vantaggio lusitano firmato Renato Sanches, il portiere della Roma è stato protagonista in negativo nel gol del pareggio serbo firmato da Tadic: Rui Patricio si è fatto sfuggire goffamente dalle mani il tiro del fantasista con il pallone terminato in rete.

Poi il gol del ko al 90′ con un colpo di testa di Mitrovic, anche questo non proprio imparabile. Con la sconfitta il Portogallo è ora destinato a giocarsi la qualificazione al Mondiale 2022 agli spareggi, dove rischia di incontrare proprio la nazionale azzurra di Mancini.

Poco interessa a Mourinho la sua insufficienza in pagella. Certo, da portoghese non ha fatto piacere la papera che rischia di compromettere la qualificazione al Mondiale, ma da tecnico lo Special One sa bene il valore del giocatore e quanto sia prezioso per la Roma. Non ci sono dubbi che Rui Patricio sia uno dei migliori elementi della rosa giallorossa in questa prima parte di stagione.

La sua esperienza è una delle qualità che lo hanno portato nella capitale. Mourinho lo ha voluto per questo, per far crescere una squadra che ha bisogno di diventare più forte mentalmente. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Rassegna Stampa