Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

L’agente di Felix: “Rinnovo? Pensa solo a Mourinho. E la mamma presto a Roma”

Le parole dell’agente del ragazzo dopo la doppietta di ieri sera

Olivier Arthur, agente di Felix Afena-Gyan, ha parlato ai microfoni di Teleradiostereo dopo la fantastica serata di ieri che ha visto il giovane ghanese protagonista nel successo della Roma a Genova. Ecco le sue parole: “Ieri, non avendo risposto alla convocazione della Nazionale ghanese, c’è stato uno scambio di documenti tra la Roma e la Federazione ghanese per ottenere il nullaosta a farlo giocare ma, di fatto, nessun problema. Quando ci siamo sentiti nel post partita mi ha ringraziato per tutto quello che ho fatto per lui, di campo non abbiamo parlato, c’era l’aspetto emotivo dominante. In Ghana c’è grandissimo entusiasmo per quello che è successo ieri sera, sono impazziti per lui: nelle radio, in tv e sui social non si parla di altro e sto ricevendo chiamate da chiunque. La rinuncia alla convocazione in Nazionale? Felix non ha nessun problema con loro, ci mancherebbe, ama il Ghana e l’idea di giocare per la sua Nazionale lo entusiasma ma è stata presa una decisione dettata dal processo di crescita del ragazzo. Noi vogliamo che la sua convocazione non sia un caso isolato o occasionale ma che, attraverso il lavoro, possa diventare un’esperienza continuativa. A chi somiglia? Per velocità, struttura fisica e movenze può ricordare Samuel Eto’o. Il movimento calcistico ghanese sta crescendo moltissimo e infatti assisto diversi giocatori che fanno parte settori giovanili di squadre italiane: Inter, Hellas Verona, Sassuolo, Bologna e Parma”.

L’agente, poi, ha rilasciato alcune dichiarazioni anche al corrieredellosport.it: “Quella di ieri è stata una notte che non dimenticherò mai. Ho guardato la partita con la mia famiglia e sono rimasto senza parole. Subito dopo la partita Felix mi ha chiamato e mi ha detto una frase che mi ha commosso: “Grazie per tutto quello che hai fatto per me. Sappi che ogni volta che scenderò in campo sarà per merito tuo, e mi impegnerò al massimo in ogni partita per dimostrarti tutta la mia gratitudine”. Non mi scorderò mai quello che mi ha detto, così come la felicità della madre. L’ho sentita ieri, ci sentiamo sempre, era al settimo cielo. E stiamo lavorando per farla venire presto a Roma”.

Per quanto riguarda gli accostamenti: “Per struttura fisica, potenza e velocità somiglia ad Eto’o, ma dobbiamo essere molto cauti, Felix è soltanto all’inizio del suo percorso e ha ancora tanto da lavorare e migliorare. Ma sono felice per come ha iniziato questa stagione, nel migliore dei modi”. Capitolo rinnovo: “È troppo presto per parlarne. Il nostro obiettivo è concentrarci solo sul campo e crescere sempre di più con Mourinho e la Roma”. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News