Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Grillitsch è a un passo dalla Roma. Terzino destro: avanti su Henrichs

Trigoria Grillitsch

L’austriaco si avvicina ai giallorossi

Tiago Pinto vuole consegnare i rinforzi a Mourinho per la ripresa del campionato, all’inizio del nuovo anno. Grillitsch è a un passo, è lui il grande favorito per dare il cambio a Cristante e Veretout. Per il ruolo di terzino destro si pesca ancora in Bundesliga: proseguono i contatti per Henrichs, che ha chiesto al Lipsia di essere ceduto. Ma ci sono altri giocatori nel mirino del direttore generale portoghese. Tra questi anche il francese Lucas Tousart, 24 anni, di proprietà dell’Hertha Berlino. Contratto in scadenza nel giugno 2025, ma con l’intenzione di voler voltare pagina, considerando che ha perso il posto da titolare nella squadra tedesca. Il suo procuratore è già al lavoro per trovargli una nuova sistemazione, ma l’Hertha Berlino, per evitare la minusvalenza, chiede almeno 11-12 milioni di euro, disponibile però anche a trattare la formula del prestito con diritto di riscatto.

Si allontana Denis Zakaria, in scadenza con il Monchengladbach ma vicino al Borussia Dortmund. L’altro ruolo sul quale intervenire è quello del terzino destro, per avere un’alternativa a Karsdorp. Tiago Pinto cerca una nuova sistemazione per Reynolds, cercato dal Bruges e dall’Hull City. La Roma punta sulla volontà di Henrichs per quel ruolo, che sta spingendo per essere ceduto a gennaio. Acquistato in estate dal Monaco, ha manifestato l’intenzione di voler cambiare aria per giocare con più continuità. Piace anche Max Aarons, 22 anni del Norwich, ma la sua quotazione supera i 20 milioni. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa