Resta in contatto

Le pagelle di Siamolaroma

PAGELLE – Roma-Juventus 3-4: il festival dell’autodistruzione giallorossa

La Roma si regala una notte da incubo

RUI PATRICIO  5,5

Prende quattro gol in una serata amara: può far poco su Dybala e De Sciglio, può e deve far meglio sugli altri.

IBANEZ 5

La sua scivolata frettolosa dà modo a Morata di mettere dentro il pallone che apre la rimonta. Ma tanti errori e imprecisioni.

CRISTANTE  5,5

Per 70 minuti fa il suo e lo fa con concentrazione e attenzione tattica. Poi sprofonda con gli altri.

SMALLING 5,5

Non può prendersi la sufficienza se a guida di un reparto che prende 3 gol in 7 minuti.

MAITLAND-NILES  5,5

Un esordio assolutamente positivo per 70 minuti, poi si dimentica di marcare Locatelli e la Juve apre la rimonta.

PELLEGRINI  5,5

Una punizione magistrale, un rigore battuto male e con troppa pressione. Il giorno e la notte.

VERETOUT  5

Pennella il corner per Abraham, fa la gara che Mou gli chiede, prima di sparire dal campo.

VINA  5,5

Prestazione di corsa e impegno, di volontà e buone ripartenze. Poi il blackout.

FELIX 6

L’intuizione di Mourinho è giusta e lui scombina i piani difensivi della Juve di Allegri.

ABRAHAM  6

Ottavo gol di campionato per l’inglese che sblocca la gara e rimane in campo anche in condizioni fisiche precarie.

SHOMURODOV 5,5

Prende il posto di Felix, non riesce a incidere.

CARLES PEREZ 5,5

Mourinho lo manda in campo nel finale, un tiro dove sfiora il gol.

BORJA MAYORAL SV

Pochi minuti a disposizione, non riesce a coordinarsi nel finale per calciare in porta.

MOURINHO  5,5

Per 70 minuti la gara che ha preparato funziona e porta la Roma sul 3-1. Poi in 7 minuti il blackout, che lui guarda basito e impassibile. È il tecnico, quindi responsabile ma i limiti caratteriali della rosa sono usciti fuori.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le pagelle di Siamolaroma