Resta in contatto

Rassegna Stampa

Coppa Italia, Shomurodov all’esame di riparazione

L’uzbeko chiamato al riscatto

L’ultima panchina di José Mourinho in Coppa Italia all’Olimpico? È un brutto ricordo peri tifosi giallorossi. Era il 5 maggio 2010 e vincendo la finale di Coppa Italia contro la Roma allenata da Claudio Ranieri mise il primo tassello per il “triplete”. È passato molto tempo, però è come se lo Special One avesse un piccolo debito verso il pubblico che adesso l’adora. Per questo – e perché la Roma non vince un trofeo da 13 anni – la partita contro il Lecce sembra facile ma non va presa sotto gamba. È più facile vincere la Coppa Italia o la Conference League che arrivare al quarto posto e qualificarsi per la prossima Champions.

L’idea per stasera (stadio Olimpico, ore 21, capienza ancora limitata a 5.000 spettatori, diretta tv su Canale 5 e streaming su Infinity) è quella di un turnover ragionato. Come ormai tradizione, Mourinho non ha fatto conferenza stampa per la partita infrasettimanale (è costretto solo dalle regole Uefa per la Conference League) e così ci sono poche indicazioni sicure.

Di sicuro ci sarà una chance per Eldor Shomurodov che, dopo un promettente avvio di stagione, si è completamente perso. L’uzbeko aveva segnato il gol della vittoria nella prima stagionale (19 agosto 2021), il 2-1 sul campo del Trabzonspor nei preliminari di Conference League, ma poi ha dovuto aspettare quasi tre mesi per ritrovare la via della porta avversaria (7 novembre, Venezia-Roma 3-2).

Il terzo gol stagionale, in campionato contro la Sampdoria, l’ha segnato il 22 dicembre entrando dalla panchina, ma non è bastato per vincere la gara (1-1). Pian piano Shomurodov ha perso posizioni nelle gerarchie, venendo superato anche dal giovane Felix. Si è preso anche una bella sgridata da Mourinho in occasione del 3-3 subito contro la Juve, quando non aveva marcato nella maniera giusta Cuadrado.

Anche contro il Cagliari, entrato nel finale, non ha convinto. È probabile che l’uzbeko giochi da centravanti, con un turno di riposo per Abraham, ma Mourinho potrebbe anche decidere di schierarli insieme. Lo scrive “Il Corriere della Sera”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa