Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Veretout-Oliveira verso l’addio: la Roma cerca il regista per Mourinho

Pinto alla ricerca di un centrocampista

Due punti su ventiquattro contro le prime quattro. Entrambi contro il Napoli di Spalletti che si sta squagliando. C’è un gap evidente che la Roma deve colmare rispetto alle migliori squadre del campionato, di cui José Mourinho ha parlato con la solita chiarezza dopo la sconfitta contro l’Inter: “Noi non possiamo comprare Gosens per la panchina, dobbiamo fare crescere i giovani come Zalewski”.

La constatazione sembra un indizio sulle strategie future dei Friedkin, che hanno investito oltre mezzo miliardo di euro senza riuscire a riportare la squadra in Champions League.

Nell’organico della prossima stagione non dovrebbe esserci spazio per Jordan Veretout, ormai degradato da Mourinho. Per lui, però, a parte un interessamento del Marsiglia, non sono arrivate offerte appetibili. Veretout, che ha rotto con la società per la questione del contratto, può fruttare una decina di milioni.

Sergio Oliveira, per il quale sembrava avviato il riscatto dal porto, potrebbe invece non essere comprato. Senza parlare di Maitland-Niles che alla Roma non ha aggiunto niente e tornerà all’Arsenal.

Arriveranno almeno due o tre acquisti di livello. L’idea Dybala è per il momento una suggestione legata a troppe variabili, che possono incastrarsi solo a mercato in corso, la priorità viene data al regista. Xhaka è tornato protagonista co l’Arsenal e difficilmente può ormai essere un obiettivo.

Lo svincolato Matic, che Mourinho ha alleato in due diverse squadre, va per i 34 anni e non convince la società. Piace invece Maxime Lopez del Sassuolo. Ma su questo fronte il nome buono può arrivare dai tagli delle grandi d’Europa: un playmaker esperto, un usato sicuro. Un Rui Patricio del centrocampo.  Lo scrive il “Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa