Resta in contatto

Rassegna Stampa

Dopo Matic Mourinho vuole Neves o Douglas Luiz

La priorità assoluta sul mercato quest’estate è il centrocampo: Mourinho è stato chiaro. occhi su Ruben Neves e Douglas Luiz

A Trigoria quest’anno le idee sul mercato sono molto chiare: prima il centrocampo, poi tutto il resto. A distanza di dodici mesi – e forse con altrettanti di ritardo – il general manager Tiago Pinto, seguendo i diktat di José Mourinho, sta concentrando ogni sforzo nella rifondazione di un intero reparto. Il primo tassello è già arrivato: Matic farà le visite mediche e firmerà il contratto nelle prossime settimane.

Ora il focus è su un giocatore di spessore internazionale che rafforzi ulteriormente la squadra. “L’Abraham del centrocampo”, semplificandola ma non troppo. La Premier è ricca di talento, spesso in abbondanza e le occasioni non mancano. Un concetto che risuona spesso nei corridoi di Trigoria, e gli ultimi 4 acquisti della Roma ne sono il manifesto.

Per questo i nomi più in vista attualmente sono due: Ruben Neves del Wolves e Douglas Luiz dell’Aston Villa. Ma l’occhio all’Italia è sempre vigile, non in alternativa ma in aggiunta. Frattesi come prima scelta, in attesa che il Sassuolo capisca che la Roma potrebbe essere l’unico interlocutore di questa estate. Lo scrive La Repubblica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa