Resta in contatto

News

Lazio, comunicato sulle parole di Lotito: “Dichiarazioni travisate, il presidente vorrebbe più tifosi allo stadio”

Il club biancoceleste vuole chiarire le dichiarazioni rilasciate dal presidente

La Lazio ha pubblicato sul proprio sito ufficiale un comunicato precisando le parole pronunciate nei giorni scorsi dal presidente Lotito sui tifosi biancocelesti, paragonati a quelli della Roma:

“I titoli di alcuni quotidiani, uno in particolare che usa un virgolettato inesistente, sull’interpretazione delle parole del Presidente Lotito faranno forse vendere qualche copia in più sotto l’ombrellone e animeranno il dibattito sulle radio e sui social, ma fanno anche venire più di un dubbio sulla qualità e sull’obiettività dell’approfondimento giornalistico sportivo. Giovedì sera, nel corso di un dibattito pubblico sullo sport a Viterbo, il Presidente Lotito ha ribadito un’opinione già più volte espressa: che vorrebbe più tifosi allo stadio, essendo la loro spinta decisiva per quelle vittorie e quei traguardi che negli anni alla Lazio non sono mancati. Non ha espresso graduatorie di merito, ci mancherebbe altro! Piuttosto ha sottolineato che il calcio si anima solo con la passione della gente. Per farla più semplice alla stampa, evitando forse così altri titoli e commenti maldestri: i tifosi laziali non hanno nulla da imparare da quelli della Roma. Per loro parla la storia e la loro passione. È ovvio che chi ha adoperato strumentalmente parole mai pronunciate ne risponderà nelle sedi opportune. Infine, tra i numerosi commenti letti in queste ore sui social, ci sentiamo di condividerne uno che probabilmente ha compreso meglio di altri lo spirito e le parole del Presidente Lotito. Per ovvie ragioni non possiamo riportarlo integralmente, ma il senso finale è questo: ‘Pungolare e criticare anche aspramente la Società può essere costruttivo se fatto con serietà e obiettività. Attaccarsi ad ogni frase e ad ogni termine, interpretandoli in modo personale e non veritiero, invece, apre solo la strada ai tanti avversari sportivi (e non solo) della Lazio.'”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News