Resta in contatto

Stadio della Roma

Stadio Roma a Pietralata, Patanè: “Quadrante servito molto bene da trasporto pubblico”

Raggi Tor di Valle

Le parole dell’Assessore alla Mobilità di Roma Capitale: “Forse bisognerà tutelare ingresso ospedale Pertini ma questo dossier ha dei vantaggi rispetto a siti proposti in passato”

Eugenio Patanè, Assessore alla Mobilità di Roma Capitale, ospite sulle frequenze di “New Sound Level” ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sul progetto dello stadio a Pietralata. Di seguito le sue parole.

 “Il dossier dello stadio della Roma a Pietralata è di competenza dell’assessore all’urbanistica Veloccia che si sta occupando di questa vicenda. Noi entreremo in gioco in un secondo momento se verrà decisa che quella sarà la location. Qualora dovesse essere formalizzata questa proposta, è evidente che quel sito da un punto di vista trasportistico e viabilistico avrebbe dei vantaggi rispetto ai siti proposti in passato. Pietralata, quel quadrante in generale, è ben servito dal trasporto pubblico locale: sia al livello ferroviario, sia al livello di metropolitana e sia a livello viabilistico ma anche di bus”.

“Non dimentichiamo che a pochi metri da li c’è un hub molto importante di trasporto, la stazione Tiburtina, che diventerà sostanzialmente la prima stazione di Roma dovè c’è la metro B dove arriveranno i tram (Verano – tiburtina) e la più importante stazione di bus nazionali e internazionali. Quel quadrante è molto ben servito forse bisognerà puntare l’attenzione su via dei monti tiburtini per salvaguardare in qualche modo l’ingresso dell’ospedale Pertini, bisognerà studiare i flussi di traffico dopo aver visto il progetto ma il progetto ancora non lo abbiamo visto, mi limito a dire che è un quadrante ben servito da un punto di vista trasportistico”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Stadio della Roma