Resta in contatto

Rassegna Stampa

Tutto il resto è Joya

Il matrimonio tra la Joya e la Roma

C’è un momento in particolare in cui Dybala ha cominciato a vedere il suo futuro alla Roma. Era il 10 luglio, il gm Pinto ha incontrato gli intermediari dell’affare e consegnato un regalo. Una maglia della Roma col suo nome e il numero 10. Il Club ancora ieri spingeva affinchè Dybala prendesse la 10, invece Paulo ha scelto la 21 con cui cominciò la carriera alla Juventus. Il sì è arrivato nella notte tra domenica e lunedì.

Una cena con Pinto e la telefonata a Mourinho: “Arrivo”. Il contratto firmato sigla un fidanzamento. Per trasformarlo in un matrimonio duraturo la Roma dovrà “meritarsi” l’amore incondizionato di Dybala. Per legarsi ha ottenuto una clausola rescissoria: tra un anno basteranno 20 milioni di euro per portarlo via. Mourinho è la garanzia di crescita, la power unit che i Friedkin hanno inserito nel motore della squadra per agevolare sorpassi rapidi su chi sta davanti. Lo scrive “La Repubblica”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa