Resta in contatto

Rassegna Stampa

Mourinho, il meglio sta arrivando: José cresce il secondo anno. E Roma ci crede

Lo Special One prepara il secondo anno in giallorosso

Se è vero che al primo colpo in giallorosso José Mourinho ha subito portato a casa un trofeo è altrettanto vero che le sue seconde stagioni nei club allenati prima di tornare in Italia sono sempre state vincenti. Ecco, Mou vuole replicare anche questa “tradizione”.

Non ha mai fallito o forse è successo solo in un paio di circostanze, nel Manchester United e nel Tottenham, quando però è andato vicinissimo in entrambi i casi al colpo grosso. Ecco perché a Trigoria si respira un’aria positiva in questi giorni , si sente quasi l’odore della vittoria. Gli scaramantici, ovviamente, faranno tutti gli scongiuri del caso.

Mourinho sa che le aspettative si sono alzate, dopo la vittoria della Conference League e c’è bisogno di alzare l’asticella. Ma al di là del traguardo, c’è poi la voglia di continuare a vincere e di esultare. Ecco perché Mou vuole dare la caccia alla Coppa Italia, ma anche all’Europa League. Mou ha deciso di dar vita a due squadre. Per ogni ruolo l’allenatore giallorosso vuole un paio di soluzioni, di alternative, e vuole ancora un centrocampista, un attaccante e un difensore centrale. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa