Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Kluivert, interesse dalla Spagna. Esuberi: c’è un poker che dice solo no

Delicata la situazione legata alle cessioni

Ancora tutto fermo sul fronte delle uscite, dove Tiago Pinto sta lavorando per cedere uno tra Shomorodov e Felix, ma anche per piazzare gli otto esuberi presenti a Trigoria. Per l’uzbeko la pista più calda resta quella del Bologna, con cui si continua a trattare sulla formula. Ma alla finestra ci sono anche i turchi del Trabzonspor. Per Felix, invece, non sono ancora arrivate offerte. Piace alla Salernitana, dove c’è De Sanctis, che lo portò in giallorosso, ma i granata sono disposti ad offrire poco, massimo un paio di milioni. Il vero problema, poi, sono proprio gli esuberi.

In tutto sono 8: Kluivert, Diawara, Calafiori, Riccardi, Bianda, Coric, Bouah e Providence. Su Kluivert, oltre che Fulham e Nizza, si sta muovendo qualcosa tra Spagna e Portogallo. Per Diawara e Calafiori bisognerà aspettare qualche giorno. A Trigoria, invece, non sono affatto contenti del comportamenti di alcuni giocatori (Riccardi, Bouah, Coric e Bianda), che continuano a rifiutare possibili destinazioni per non perdere soldi sull’ingaggio. Tutti insieme pesano per 4,5 milioni lordi, la Roma quei soldi li risparmierebbe molto volentieri. Ma non vuole pagare di tasca propria per farli tornare a giocare. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa