Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Çelik-Zalewski contro il Monza

Juventus-Roma è terminata soltanto da qualche ora, ma per Mourinho e la squadra è già tempo di pensare alla sfida di martedì contro il Monza: idea Zalewski titolare

Qualche cambio, per quanto possibile. Dopo la partita con la Juve, occorrono energie più fresche per affrontare il Monza martedì. Mourinho è stato sarcastico nel commentare il calendario che imporrà alla Roma di giocare due volte in 72 ore ma a questo punto prova a fare di necessità virtù. Del resto dovrà abituarsi, con l’Europa League che incombe, alla mancanza di allenamenti e all’abbondanza di impegni.

Aspettando Belotti, che firmerà il contratto nelle prossime ore, le novità principali sono attese nel pacchetto esterni. Karsdorp e Spinazzola sono andati male allo Stadium e potrebbero lasciare spazio a Celik e Zalewski.

Per il turco sarebbe quindi la prima volta da titolare. Nel mezzo dovrebbe essere inizialmente confermata la coppia Cristante–Matic, anche se Matic ieri ha concluso la partita con i crampi. L’alternativa è il rilancio di El Shaarawy, che sin qui è sempre stato all’altezza del compito quando è stato impiegato, con il ritorno di Pellegrini in mediana. In difesa può esserci un posto per Kumbulla. Sul modulo non dovrebbero esserci sorprese. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa