Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Mou vara la Roma2

Oggi con il Monza possibile qualche cambiamento

Questa volta si cambia. Nel primo turno infrasettimanale della stagione in programma alle 20.45 contro il Monza di Stroppa – 0 punti raccolti e 8 gol incassati – José Mourinho sembra intenzionato a cambiare quattro pedine del suo scacchiere rispetto alla gara disputata sabato scorso a Torino. Una scelta volta sia a far rifiatare chi non si è quasi mai fermato che a concedere una chance agli elementi della rosa che sono partiti tra le seconde linee. I più sicuri di una maglia dal 1′ sono Celik e Zalewski, che contro i brianzoli giocheranno la loro prima gara da titolari della stagione. Per entrambi sarà un banco di prova importante dal momento che i giallorossi si giocano la possibilità di rimanere in vetta alla classifica. L’ex Lille è arrivato a Trigoria candidandosi per un posto da titolare e, nella mezz’ora giocata contro la Juventus, ha dimostrato di avere le carte in regola per provare ad insidiare Karsdorp. Zalewski invece ha iniziato la stagione con il freno a mano tirato a causa di alcuni problemini fisici che lo hanno costretto a saltare qualche allenamento di troppo, in più il rendimento di Spinazzola ha convinto lo Special One a schierare il numero 37 sempre dal 1. Le gerarchie sulla corsia sinistra però non sono stabilite e il polacco è pronto a ritagliarsi il suo spazio. La sensazione è che Spinazzola e il classe 2002 si contenderanno il posto sulla fascia per tutto l’anno.

A riposare dovrebbe essere anche Smalling, che non ha saltato neanche un minuto con Salernitana, Cremonese e Juventus. L’inglese sarà sostituito da Kumbulla, che allo Stadium è entrato con il giusto atteggiamento. Ma i cambiamenti riguarderanno soprattutto l’assetto iniziale di centrocampo e attacco. Dopo essersi riaffacciato in avanti nell’ultimo turno, Pellegrini dovrebbe essere spostato nuovamente in mediana, vicino a uno tra Cristante e Matic: questa volta a riposare potrebbe essere il centrocampista azzurro. A riempire il buco lasciato dal capitano vicino a Dybala e Abraham invece sarà El Shaarawy, che nelle prime apparizioni stagionali ha dimostrato di essere al già al top della condizione. Almeno inizialmente Belotti assisterà all’incontro con il Monza dalla panchina ma, se l’andamento del match dovesse consentirlo, potrebbe scendere in campo davanti ai suoi nuovi tifosi per qualche minuto. Ieri sera intanto squadra e staff tecnico hanno pernottato al Fulvio Bernardini. Questa mattina il gruppo giallorosso svolgerà un risveglio muscolare, dopo pranzo invece i giocatori si concederanno alcuni momenti di relax nelle rispettive camere prima di raggiungere l’Olimpico intorno alle 18.30.

Lo scrive Il Tempo 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa