Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Andressa: “Un sogno arrivare ai gironi di Champions davanti ai nostri tifosi”

“La prima cosa che avevo in testa quando sono arrivato a Roma era di portare questa squadra il più in alto possibile”

Andressa Alves è stata una delle protagoniste della vittoria per 4-1 della Roma Femminile sullo Sparta Praga. La brasiliana ha fornito un’ottima prestazione, condita da giocate di qualità e coronata dal gol del 2-1. Queste le sue parole ai canali ufficiali del club dopo la partita:

Cosa significa per voi questa qualificazione?

“Era troppo importante per noi, era un sogno arrivare ai gironi davanti ai nostri tifosi. Siamo felicissime”.

È il coronamento di un percorso della squadra?

“La prima cosa che avevo in testa quando sono arrivato a Roma era di portare questa squadra il più in alto possibile. Abbiamo portato per la prima volta nella storia la Roma ai gironi di Champions, sono contento per quello che ho fatto io e per quello che hanno fatto le mie compagne”.

Che effetto ti fa un pubblico così caloroso, per te brasiliana?

“Vivere a Roma è come vivere in Brasile. I tifosi sono così innamorati della squadra, ci sostengono sempre. Oggi dopo il gol subito hanno iniziato a tifare ancora di più, ci hanno aiutato a vincere 4-1, è stato molto importante per noi. Siamo felici di avere questa tifoseria”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile