Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Amarcord

Amarcord, 30 settembre 2014: il gol di Totti regala il pareggio contro il Manchester City (FOTO/VIDEO)

2′ giornata del girone E di Champions League. La Roma vola al City of Manchester per sfidare la corazzata di Pellegrini. Il gol di Totti è da antologia


Il 30 settembre del 2014 la Roma otteneva uno storico pareggio al City of Manchester Stadium nella seconda giornata del girone E di Champions League. Gli uomini di Garcia, reduci dalla grande vittoria per 5-1 contro il CSKA Mosca, vogliono giocare a viso aperto contro i citizens, nonostante il divario tecnico tra le due compagini. I padroni di casa, possono permettersi di schierare in campo una formazione incredibile, che vede tra gli 11 titolari anche un certo Edin Dzeko. Pronti via e il City è già in vantaggio: al 4′ minuto Maicon strattona Aguero in area, per l’arbitro Kuipers è calcio di rigore. Dal dischetto parte proprio il Kun, che spiazza Skorupski.

La Roma prova a reagire nonostante le percussioni offensive del City, trovando anche un’incredibile traversa con Maicon. Al 23′ arriva il gol del pareggio: Nainggolan vede l’inserimento tra le linee di Totti e lo serve di prima. Il capitano vede l’uscita di Hart e opta per lo scavetto, con la palla che si posa lentamente sul palo opposto. Primo gol in Inghilterra per il numero 10 giallorosso, che diventa anche il giocatore più anziano a segnare in Champions League, scavalcando il precedente record di Ryan Giggs. Nella ripresa la Roma sfiora più volte il gol del vantaggio, con protagonista sempre lo stesso Totti. Alla fine la sfida termina in pareggio e la Roma può ritenersi più che soddisfatta.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord