Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Le giallorosse pescano un buon gruppo

Ieri i sorteggi della fase a giorni di Champions femminile. La Roma con lo Slavia, il Wolfsburg e il St. Polten

A Nyon, sorteggio benevolo perla Roma femminile di Alessandro Spugna, che al suo esordio in Women’s Champions League (esordio il 20 ottobre in casa contro lo Slavia), evita le formazioni più pericolose. Inserita nel girone B, la squadra giallorossa affronterà il Wolfsburg campione di Germania, lo Slavia Praga che la scorsa stagione si è aggiudicato il campionato della Repubblica Ceca e il St Polten. I gironi si chiuderanno il 22 dicembre, passano ai quarti di finale le prime due di ogni raggruppamento.

Il mister della Roma Spugna, alla sua seconda stagione sulla panchina giallorossa, esamina così le avversarie. “Il Wolfsburg è una tra le squadre più titolate d’Europa – sottolinea – sarà sicuramente interessante scontrarci con loro, ma non sottovalutiamo assolutamente lo Slavia Praga e il St Polten”.

In casa Roma, dopo la trionfale avventura nei turni preliminari, c’è voglia di ben figurare. “Partecipare alla fase a gironi – conclude l’allenatore – rappresenta un’opportunità per poter provare a esprimere il nostro calcio, quello che si è visto in A, su un palcoscenico più complicato ed ambizioso“.

Si legge su Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa