Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Stadio, entro fine gennaio il sì del Comune alla Roma

L’obiettivo dei Friedkin è inaugurare lo stadio nel giugno del 2027, l’anno del centenario del club

Metà gennaio: è questo il mese in cui dovrebbe concludersi la conferenza dei servizi preliminare che dovrà dare il via allo stadio della Roma a Pietralata. Successivamente il Campidoglio pronuncerà il “pubblico interesse” all’opera, ovvero il via libera, a fine mese o a inizio febbraio. L’obiettivo dei Friedkin è inaugurare lo stadio nel giugno del 2027, l’anno del centenario del club.

Ieri il CEO Pietro Berardi ha consegnato al sindaco Gualtieri 12 tavole di disegni, mappe e relazioni scritte che costituiscono lo studio di fattibilità. Ora il primo step è la conferenza dei servizi preliminare, che ha 90 giorni di tempo per concludere i lavori. Il voto sul pubblico interesse dovrebbe arrivare a fine gennaio o, al massimo, a inizio febbraio.

I posti nel nuovo stadio saranno 61.000, estendibili di altri 4.000 per i grandi eventi. Ancora imprecisato, invece, il costo totale dell’investimento. Oltre al museo, sarà presente anche un lato “green”, infatti verranno piantati ben 3.000 alberi. Grande importanza anche al trasporto pubblico: l’idea sarebbe quella di far arrivare due terzi degli spettatori usando treni, metro e autobus. Nei pressi dello stadio circa 27.000 spettatori potrebbero trovare parcheggio.

Si legge su Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa