Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La nuova vita di Totti senza Ilary e l’agenzia scouting

Totti non vorrà più fare l’agente: da tempo ha capito che non è la sua strada. Ed il ritorno alla Roma è l’ultimo dei suoi pensieri

Finita la storia d’amore con Ilary Blasi, con strascichi devastanti per un uomo che ha sempre messo la famiglia al primo posto, Francesco Totti si prepara ad affrontare una nuova vita. In questi giorni convulsi, con frequenti riunioni con gli avvocati che lo affiancano nella battaglia legale con l’ormai ex moglie, il Capitano sta riscrivendo il suo futuro.

La CT10 management, società di scouting di cui resta proprietario, presto potrà uscire dalla sua orbita. Francesco ha capito in questi anni che non è quella la strada che gli interessa. Il percorso da seguire per ottenere l’abilitazione, l’ostracismo di certi colleghi, ha reso tutto più difficile. I procuratori che lo hanno affiancato continuano a gestire i giocatori ancora in portafoglio.

Il rinnovo del contratto con la Roma di Volpato, per esempio, è stato seguito con professionalità dall’agenzia. Anche gli amici ed ex compagni di squadra che Francesco aveva coinvolto, Candela e Aldair, hanno preso altre strade. L’amico di sempre Giancarlo Pantano, ancora è coinvolto in qualche maniera.

Due anni fa Totti aveva ottenuto l’iscrizione al registro federale degli agenti sportivi domiciliati. Ma non basta, non è più una priorità. Il suo futuro è altrove, ma sempre nel mondo dello sport, del calcio. Infatti Francesco continua a partecipare al campionato della Lega di calcio a otto con la Totti Sporting Club. Ma la novità di quest’anno è che le partite casalinghe non vengono disputate alla Longarina, il circolo che la famiglia Totti ha rilevato una ventina di anni fa dall’ex calciatore della Roma Angelo Orazi.

In quel circolo, che resta di sua proprietà, c’era la gestione di alcune attività da parte di familiari della Blasi, quindi fa parte del mega contenzioso. Quando tutta la questione matrimoniale sarà definita il circolo tornerà ad essere gestito da Riccardo, il fratello di Francesco e ci sono altre idee per il futuro.

Le partite casalinghe della Totti Sporting Club si giocheranno il lunedì al circolo Orange, dove sembra che il Capitano sia interessato a rilevare delle quote. Altre partite si disputeranno anche al campo Stella Azzurra.

Totti non farà più l’agente, il ritorno alla Roma in questo momento è l’ultimo dei suoi pensieri e oggi non ci sono neppure le condizioni. Ma nel suo futuro può prendersi altre soddisfazioni, il calcio e lo sport non finisce a Trigoria. Una volta risolti i suoi problemi personali comincerà a costruire altro, adesso ci sono altre priorità. Ha voglia di rimettersi in pista. Totti resta sempre Totti.

Lo scrive il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa