Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Roma e Lazio insieme nelle scuole per un progetto sulla Memoria della Shoah: il comunicato del club giallorosso

La Roma e la Lazio collaboreranno per una bella iniziativa che coinvolgerà le classi di scuole medie e superiori

A 79 anni dalla razzia degli ebrei romani del 16 ottobre 1943, Roma e Lazio si uniscono per dare voce ad un progetto che sensibilizzi sugli eventi della Shoah e ne aiuti la conservazione della memoria. Ecco il comunicato del club giallorosso:

In occasione del 79° anniversario della razzia degli ebrei romani, che ricorre il 16 ottobre, AS Roma e SS Lazio, con il patrocinio della Regione Lazio e della Comunità Ebraica di Roma, si uniscono in un progetto rivolto agli studenti delle scuole medie e superiori della Capitale,  finalizzato alla sensibilizzazione e alla conservazione della memoria – anche attraverso la realizzazione di un prodotto editoriale pensato per i più giovani – rispetto ai tragici eventi del 1943 e al contrasto dell’antisemitismo.

Il Progetto 16 ottobre durerà un anno e si svilupperà lungo una serie di tappe negli istituti scolastici, dove – con il contributo di studenti-tutor del liceo ebraico – verranno raccontate a ragazzi le storie di tesserati e dirigenti di Roma e Lazio che hanno subito sulla propria pelle le Leggi Razziali e le deportazioni e che in cuni casi si sono resi protagonisti di atti eroici.

Storie come quella di Gera Kertesz, allenatore ungherese che sedette sulle panchine di Roma e Lazio e che una volta lasciata l’attività sportiva riuscì a salvare più di cento tra ebrei e altri perseguitati ungheresi dai campi di sterminio tedeschi, arrivando a sacrificare la propria vita.

Per commemorare il prossimo anniversario del 16 ottobre 1943, a 80 anni dalla tragedia che colpì la Capitale, il Progetto – sviluppato con il contributo della Fondazione SS Lazio 1900 – culminerà con un viaggio nei luoghi della memoria, al quale prenderà parte una rappresentanza di studenti degli istituti coinvolti.

L’AS Roma intende ribadire il proprio impegno in favore della comunità locale attraverso progetti e campagne come questa, rivolti al sostegno e alla crescita dei giovani, riconoscendo nello sport una primaria e insostituibile funzione sociale ed educativa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News