Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Zaniolo possibile novità

Zaniolo si candida per una maglia da titolare contro il Napoli

Tre vittorie consecutive sono un toccasana per l’umore. Nelle difficoltà il gruppo storico, quello che ha vinto la Conference a Tirana, si è compattato per ripartire di slancio. E così anche in allenamento i giocatori si divertono: ieri El Shaarawy ha pubblicato un video con tanto di complimenti a Gianluca Mancini che in una pausa dal lavoro ha fatto canestro con i piedi in un secchio piazzato a i bordi del campo. L’atmosfera insomma, in una settimana finalmente libera dall’Europa League, sembra allegra in casa Roma nei giorni che precedono il test di grandezza contro il Napoli.

Ma questo non significa distrazione o quiete. Mourinho anzi sta insistendo sulla necessità di insistere. La sensazione è che domenica la Roma possa ricominciare dal 3-5-2 risultato funzionale contro Betis e Sampdoria. Quindi con Pellegrini mezzala di fantasia. La novità rispetto a Genova dovrebbe essere Zaniolo al posto di Belotti, in uno schieramento che negli uomini sarà molto vicino a quello della finale di Tirana. Uno tra Camara e Matic, entrambi ieri sera ospiti di una cena dell’associazione Roma Club, sarà l’erede virtuale di Mkhitaryan. Spinazzola invece insidia Zalewski a sinistra, dando per scontato il ritorno a tempo pieno di Karsdorp dopo l’infortunio. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa