Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Dal Barça all’Atletico: pericolo terze agli spareggi per Mou. La situazione

Il punto a novanta minuti dalla fine dei gironi di Champions

Prima qualificarsi e poi ragionare. Sia chiaro: per fare calcoli sulle ipotetiche avversarie ai sedicesimi di Europa League, la Roma deve prima vincere le due partite che le restano da giocare nei gironi. In Champions mancano però solo novanta minuti e il quadro di alcuni raggruppamenti è già praticamente delineato sapendo anche quali squadre retrocederanno in Europa League.

Tra i rimpianti domina la Spagna: il Real si è qualificato, Barcellona e Siviglia sono sicuramente terze, l’Atletico deve evitare che il Leverkusen faccia terminare il suo cammino europeo. Gli uomini di Simeone, avendo gli scontri diretti a sfavore, devono mantenere il punto di vantaggio: nell’ultima giornata affrontano il Porto mentre i tedeschi ospitano il Club Bruge. Nel girone del Napoli dovrebbe qualificarsi come terzo l’Ajax. Gli olandesi all’ultima giornata hanno lo scontro diretto con i Rangers. L’andata è finita 4-0 per i lancieri che posso anche perdere con lo stesso scarto grazie alla differenza reti. Nel girone E basta un punto al Milan per arrivare secondo, il terzo posto sembra questione tra Salisburgo che affronta i rossoneri e Dinamo Zagabria che fa visita al Chelsea. I croati dovrebbero vincere e sperare nella sconfitta della squadra di proprietà Red Bull. Nello F scontro diretto tra Shakhtar Donetsk e Lipsia con gli ucraini che hanno vinto 4-1, ai tedeschi basta però un pareggio. Nel raggruppamento H la Juventus affronta il Psg e il Maccabi il Benfica. I bianconeri per non chiudere da ultimi devono ottenere lo stesso risultato degli israeliani.

Infine lo D, che è il più complesso perché è ancora tutto aperto. Il Tottenham guida a 8 punti, seguono Sporting e Eintracht a 7, chiude il Marsiglia a 6. Martedì si giocano Marsiglia-Tottenham ed Eintracht-Sporting. I francesi devono vincere per continuare a giocare in Champions o vengono eliminati senza possibilità di andare in Europa League. Se tra tedeschi e portoghesi finisce in parità vanno in Europa League i primi, sennò chi dei due perde.

Situazione

Girone A: Ajax (99%)/ Rangers (1%).

Girone B: Atletico Madrid (55%), Leverkusen (45%)

Girone C: Barcellona (100%)

Girone D: Sporting (60%), Eintracht (40%)

Girone E: Salisburgo (85%)/ Dinamo Zagabria (14%)/ Milan (1%)

Girone F: Lipsia (75%)/ Shakhtar Donetsk (25%)

Girone G: Siviglia (100%).

Girone H: Juventus (80%), Maccabi (20%)

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News