Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Rispunta Frattesi: Pinto può inserire nella trattativa Bove e Volpato

Il centrocampista romano rimane un obiettivo per i giallorossi, che continuano a controllare il 30% del suo cartellino

La Roma non molla l’idea Davide Frattesi. Il centrocampista del Sassuolo rimane in cima alla lista dei desideri giallorossi se non a gennaio, magari la prossima estate. Un centrocampo orfano di Wijnaldum e imperfetto nel suo assortimento che Mourinho vorrebbe ulteriormente migliorare. Frattesi è stato il sogno di mezza estate della Roma e di Tiago Pinto, che al termine dell’ultima sessione di calciomercato non ha fatto mistero della sua personale venerazione per il 16 nero verde: “È il mio giocatore preferito della Serie A, esclusi quelli della Roma. È un grande giocatore, sarà uno dei centrocampisti più forti del campionato e dell’Italia”. Detto, fatto.

Non che servisse la benedizione del gm giallorosso, ma Frattesi in questa prima parte di campionato ha confermato ancora di più la sua forza anche agli occhi di Mourinho. 15 partite e 4 gol con un apporto in termini di dinamismo e intensità che sarebbero oro colato per la Roma. La scorsa estate il club giallorosso non è riuscito a trovare un accordo per le esose richieste del Sassuolo. Ma già dalla prossima sessione di mercato il discorso potrebbe tornare in piedi, visto che i colloqui attorno al centrocampista non si sono mai interrotti tra Tiago Pinto e Carnevali. La Roma continua a controllare il 30% del suo cartellino e vorrebbe sfruttare questo sconto. Il Sassuolo sarebbe disposto a lasciarlo partire anche a gennaio, visto l’interesse crescente del Brighton di De Zerbi.

Con la differenza rispetto a questa estate che nel mercato di riparazione i due club potrebbero ragionare su una formula diversa, maggiormente strutturata e dilazionata. Come un prestito con obbligo di riscatto con all’interno dell’operazione alcuni giovani. E i nomi sono sempre gli stessi. Da un lato un Bove che non gioca potrebbe trovare maggiore spazio con Dionisi, così come sfruttare il Sassuolo per la definitiva consacrazione di Volpato. Ragionamenti ancora embrionali che comunque i due club stanno affrontando.

Si legge su Il Tempo.

27 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

27 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa