Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Amarcord

Amarcord, 20 novembre 2011: Roma-Lecce 2-1, primo gol di Pjanic in giallorosso (VIDEO)

In questo giorno di 9 anni fa arriva la prima marcatura con la maglia giallorossa per l’attuale centrocampista della Juventus. Primo gol anche per Fernando Gago

La Roma prova subito a prendere il pallino del gioco. Al 25′ passa: De Rossi in profondità per Taddei, cross basso per Pjanic che si inserisce bene e da due passi batte Julio Sergio. Dopo 5 assist, Pjanic trova il suo primo gol con la maglia della Roma.

Nella ripresa non succede nulla fino al gol di Gago, anche per lui il primo che arriva al minuto 54 e fissa il punteggio sul 2 a 0. La Roma non azzanna la giugulare con Bojan e un minuto dopo Andrea Bertolacci, da ex, sigla il gol del 2 a 1 che rimette in partita il Lecce.

Alla mezzora, strepitoso gol annullato ingiustamente a Osvaldo: cross di Gago e splendida rovesciata che si infila all’incrocio. Il guardalinee vede un fuorigioco inesistente dello stesso Osvaldo sul lancio di Gago. Basta però così, la Roma vince e conquista il quinto posto in classifica.

TABELLINO

Roma (4-3-1-2): Stekelenburg; Rosi, Kjaer, Heinze, Taddei; Gago, De Rossi, Pjanic (27′ st Greco); Lamela; Bojan (21′ st Totti), Osvaldo
A disp.: Curci, Cassetti, José Angel, Perrotta, Borriello.
All.: Luis Enrique

Lecce (4-2-3-1): Julio Sergio; Oddo, Carrozzieri (39′ Brivio), Esposito, Tomovic; Strasser, Grossmuller; Cuadrado, Bertolacci, Olivera (21′ st Obodo); Corvia
A disp.: Benassi, Giandonato, Piatti, Pasquato, Ofere.
All.: Di Francesco

Arbitro: Brighi
Marcatori: 25′ Pjanic, 9′ st Gago (R), 16′ st Bertolacci (L)
Ammoniti: Gago (R)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord