Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

L’ora di Wandell, “Mr. Miliardo” ha già un piano: sfondare in Cina

Il nuovo Chief Commercial and Brand Officer giallorosso è stato scelto per gestire il marchio del club a livello globale

Chissà se sulla scelta di accettare l’offerta dei Friedkin non abbia influito l’idea di trasferirsi in un “museo a cielo aperto” come Roma. È altamente probabile visto che, sul curriculum di Michael Wandell figura anche una laurea in storia. Naturalmente il nuovo Chief Commercial and Brand Officer giallorosso non si è trasferito nella Capitale per seguire vecchie passioni accademiche, ma per fare ciò che gli riesce meglio: gestire il marchio del club a livello globale ed aumentare i guadagni. Un’abilità che gli è valsa l’appellativo di “Mister Miliardo”.

Nel corso della sua carriera, il dirigente nato a Champaign – Illinois – è riuscito a generare oltre un miliardo di dollari di entrate totali da sponsorizzazioni. Un biglietto da visita che ha convinto la proprietà texana ad offrirgli il posto di direttore commerciale, con pieni poteri per quanto riguarda la gestione del brand romanista.

È stato anche supervisore per NBA China, vivendo tra Pechino e Shanghai. Recentemente ha ricoperto anche il ruolo Vice Presidente Esecutivo di BSE Global, la società controllante dei Brooklyn Nets. La sua avventura nel baseball invece risale al 2017, nei panni di Senior Vice President of Global Partnerships dei Dodgers di Los Angeles.

Si legge su Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa