Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Zaniolo, incontro vicino dopo un periodo di stallo

La prossima settimana Vigorelli, agente del ragazzo, dovrebbe incontrare Pinto. Per la Roma il rinnovo non è un’urgenza

Qualcosa si muove. Senza fretta, forse anche senza troppa convinzione. Lo scenario intorno a Zaniolo è mutato negli ultimi mesi. Non c’è più l’urgenza di rinnovare il contratto, come sembrava alla fine dell’estate, ma le parti continuano a dialogare per arrivare a un accordo.

La prossima settimana Claudio Vigorelli dovrebbe incontrare Tiago Pinto, prima della partenza della squadra per il Portogallo, quando il direttore generale tornerà dal breve periodo di vacanza che sta trascorrendo in questi giorni. Il portoghese avrebbe già accelerato i tempi del rinnovo, ma i Friedkin non ritengono oggi prioritario il prolungamento di un contratto che scade nel 2024.

Del resto anche l’entourage di Zaniolo non ha fretta: portare Nicolò vicino alla scadenza significa poter gestire il suo trasferimento in una posizione contrattuale di forza. L’incontro potrebbe avvenire tra lunedì e mercoledì, prima della partenza per il Portogallo, prevista per giovedì.

La trattativa per il rinnovo, che va avanti da un anno, ha vissuto negli ultimi mesi una fase di stallo. I Friedkin si affidano a una logica aziendalista. Hanno investito tanti soldi per la Roma, basti pensare allo sforzo economico fatto per il delisting, ma per rinnovare il contratto di Zaniolo preferiscono aspettare.

La logica di un dirigente di calcio come Tiago Pinto invece porterebbe a blindare il giocatore, per non correre il rischio di creare i presupposti di perderlo a costo zero. Alla fine di questa stagione può arrivare un club che paga 25 milioni e può convincere Nicolò, che si avvicina alla scadenza del contratto. La Roma non può ipotizzare di chiedere 50 milioni come pensava di fare la scorsa estate.

La Roma non sembra avere urgenza e se nell’incontro dei prossimi giorni non si trovasse un accordo si potrebbe arrivare a fine stagione proponendo un rinnovo al ribasso, con la prospettiva di prendere in considerazione un’eventuale off erta che potrebbe arrivare dall’Inghilterra. Insomma, il futuro può riservare sorprese.

Si legge sul Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa