Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Il Corriere della Sera, “La Roma vince ma resta la tensione con gli ultrà”

“Vincete solo col Chievo”

La Roma questa volta non ci casca, non si fa rimontare dal Chievo e così risale al quarto posto in classifica insieme alla Lazio. Come riporta il quotidiano Corriere della Sera, in 18 minuti i giallorossi sono già 2-0 grazie ad El Shaarawy e Dzeko: entrambi i gol sono arrivati grazie a chiare distrazioni della difesa gialloblu. Infine ad inizio ripresa Kolarov ha chiuso la gara con il suo sesto sigillo in campionato, nessun altro difensore nei cinque massimi campionati europei ha segnato così tanto. Il serbo però anche ieri è stato il bersaglio di alcuni cori da parte dei tifosi giallorossi e sicuramente il suo inchinodopo la rete non ha aiutato. Di Francesco ha confermato il 4-3-3 che in fase difensiva diventa un 4-1-4-1. La maggior qualità della Roma è stata chiara fin dall’inizio e Dzekoha catalizzato la manovra offensiva: giocare con altri due attaccanti veri lo aiuta sicuramente a produrre più gioco. L’unico handicap che ci si porta dietro dal Bentegodi è ancora una volta la tensione tra squadra e ultrà: i giocatori al termine della gara sono stati fischiati: “Solo col Chievo, vincete solo col Chievo”. Chissà se martedì in Champions col Porto la situazione cambierà.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa