Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Roma, Pruzzo: “Con Ranieri le cose quasi peggiorate. I giocatori devono reagire”

Pruzzo

L’ex giallorosso ha parlato del difficile momento dei giallorossi

Roberto Pruzzo, ex attaccante della Roma, ha parlato del momento dei giallorossi in una lunga intervista a TuttoMercatoWeb.com:

Il momento della Roma?
Quello dei giallorossi è indubbiamente un momento difficile, si pensava che con l’avvento di Ranieri le cose potessero cambiare ma sono quasi peggiorate. I giocatori devono trovare la forza per reagire e quando ci sono partite così ravvicinate può essere l’occasione per rialzare la testa.

In caso di ko con la Fiorentina potrebbero esserci le dimissioni di Ranieri?
Non credo, è venuto per dare una mano. Nemmeno lui forse si aspettava una situazione del genere, ma ha esperienza e ha la forza per arrivare in fondo. Peraltro anche la concorrenza ha i suoi problemi.

I problemi di questa stagione quali sono stati?
Il mercato non ha dato granché e poi una serie di infortuni ha condizionato la squadra. E Di Francesco ha avuto problemi ad assemblare la squadra. Ci sono state varie ragioni.

La gara con la Fiorentina come la vede?
Non è peggio che affrontare il Napoli. Quella viola è una squadra con tanti giovani, che regala buone prestazioni ma va anche incontro a qualche amnesia. Credo sia la gara giusta per rialzarsi.

Passando all’Inter che pensa del caso Icardi, ancora aperto?
Spalletti difende lo spogliatoio e il rapporto col gruppo. La società ha preso una linea e la sta portando avanti. È una situazione che ha creato problemi a tutti ma l’Inter è sempre terza e ora deve recuperare Icardi e darsi una regolata in vista dello sprint finale. Nemmeno all’Inter si aspettavano che questa vicenda prendesse questa piega e ora prima ne escono meglio è. È durata anche troppo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News