Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

La Gazzetta dello Sport, Lo spauracchio Muriel minaccia un altro sgarbo

Senza Chiesa, i Viola si affideranno alle giocate del colombiano

Stasera a Roma Muriel proverà a trascinare la Fiorentina fuori da un baratro manifestatosi sotto forma di decimo, tristissimo, posto in classifica. Senza Chiesa(recuperato almeno per la panchina), il colombiano è l’indiscussa stella viola. I giallorossi oltretutto sono la sua vittima preferita, trafitta in campionato per ben sei volte. Contro il Torino l’attaccante viola era al 50% della condizione, reduce dagli impegni con la Nazionale. Ma pur quasi da fermo è stato in grado di mettere tre volte i compagni davanti alla porta. Il giocatore scatta in campo come nei numeri. Dal suo arrivo nel mercato di gennaio ha segnato sei reti in campionato (obiettivo doppia cifra) e due in Coppa Italia. Cifre che hanno subito convinto la Viola a mettere da parte i circa 14 milioni di euro necessari per il riscatto dal Siviglia.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa