Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Esclusive

ESCLUSIVA SLR, il futuro di Aquilani può tingersi di giallorosso

L’ex centrocampista giallorosso può tornare a Trigoria

Oltre 100 presenze con la maglia giallorossa, dalle giovanili fino alla Prima Squadra. Poi la sua carriera lo ha portato lontano da Roma, girovagando per l’Italia e l’Europa. Ora il futuro di Alberto Aquilani può tornare a tingersi di giallorosso.
Infatti l’ex centrocampista è pronto ad iniziare la sua carriera da allenatore: il 19 aprile Aquilani ha conseguito il patentino “Uefa B” (che gli permetterà di allenare dalle giovanili fino alla Serie D, Primavera esclusa) e a Trigoria qualcuno ha pensato subito a lui.

La graduatoria del Corso UEFA-B indetto a Roma. Aquilani è tra i nomi presenti (FOTO)

L’Under 16 lo attende, visto che l’Under 17 appare blindata dopo l’ottimo lavoro di Fabrizio Piccareta: Aquilani, in questo momento impegnato nel suo nuovo ruolo di presidente della Spes Montesacro (la società che lo ha formato), sta riflettendo sull’offerta pervenuta da Trigoria, monitorando tutte le altre possibili opportunità che potrebbero arrivare.
Sogna sin da subito una panchina in Serie B, ma lì servirebbe almeno il patentino di 2a Categoria-Uefa A (altre 192 ore di formazione nel centro federale di Coverciano) per avere l’abilitazione per diventare allenatore in seconda.
E così quel legame storico e viscerale con la Roma può far la differenza nell’immediato: il suo futuro potrebbe quindi assomigliare molto al suo passato.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Esclusive