Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, tre colpi per Dzeko: due difensori e un attaccante

Petrachi è consapevole che la Roma ha bisogno di un giocatore pronto in difesa

In difesa Petrachi è impegnato a piazzare Santon prima di inserire il terzino destro che porta il nome di Zappacosta. La Roma ha già l’accordo col giocatore e ha dato mandato al manager di trattare con il Chelsea. Il ds giallorosso lo vuole prendere in prestito con diritto di riscatto soluzione che il Chelsea non ha ancora accettato.

Per il primo, comunque, ha fatto un sondaggio il Maiorca neo promosso in Liga. L’altro problema è il centrale. Petrachi si fida di Cetin, ma è consapevole che la Roma ha bisogno di un giocatore pronto. Aspettando il playoff di Europa League del Torino, per un eventuale assalto a Nkoulou, Lyanco o Izzo, la società guarda a Rugani che è la pista più percorribile. Continua ad essere seguito anche Pezzella.

Gonalons, intanto, si avvia a firmare per il Rennes, mentre la Roma sta cercando di piazzare Defrel e Schick. A seconda della buona riuscita o meno delle loro trattative, Petrachi deciderà se inglobare un altro attaccante e l’uomo giusto può essere Mariano Diaz. Infine è difficile da muovere Olsen perché tutte le squadre dei principali campionati hanno un titolare e lo svedese non vuole andare in una che non gli garantisce il posto da numero uno per non perdere la nazionale. Lo scrive oggi il Corriere dello Sport.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa