Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Un supermercato

Tanti colpi in Serie A

È stato più un grande mercato di allenatori che di giocatori. I due colpi migliori sono stati Sarri alla Juventus e Conte all’Inter. I bianconeri hanno fatto però un po’ di confusione, comprando tanto ma non riuscendo a vendere come volevano. È stato un mercato convulso anche quello dell’Inter, avvelenato dal caso Icardi e un po’ soffocato dalle richieste perentorie di Conte. I colpi però poi sono arrivati: Lukaku, Sanchez, Barella, Sensi.

Mercato saggio quello del Napoli, che ha preso due giocatori importanti come Manolas e Lozano e uno che lo diventerà, Elmas. Hanno comprato poco, ma bene. Lazio e Torino. Un po’ di confusione nella Roma, che non ha trovato il sostituto di De Rossi, ma ha completato due colpi d’esperienza come Smalling e Mkhitaryan. Caso particolare quello del Milan, in cui l’unico giocatore sicuro è Rebic, con Leao che è potenzialmente un gran giocatore. Anche qui la differenza deve arrivare dal tecnico. Lo scrive il Corriere della Sera.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa