Resta in contatto

Edicola

L’Edicola, la Roma vince contro il Basaksehir. Zaniolo migliore in campo

Tutta la rassegna stampa in un click

CORRIERE DELLO SPORT –  La squadra di Fonseca ha battuto 4-0 l’Istanbul Basaksehir al termine di una partita bella e solida. Decisivo l’apporto di Zaniolo.

”Nel secondo tempo ho notato una grande differenza di gioco, la Roma ha mostrato le sue qualità e per noi è stato difficile restare in partita”, ammette Buruk, allenatore del club di Istanbul.

LA REPUBBLICA – La Roma non prende gol ma non è questa la notizia più lieta della serata romanista. La nota più lieta è sicuramente il ritorno di Nicolò Zaniolo, che si era un po’ perso negli ultimi mesi della scorsa stagione e questa estate dopo le vicende in Nazionale.

CORRIERE DELLA SERA – In Europa League Dzeko continua a viaggiare a una media reti impressionante, con un gol a partita. L’altro protagonista è stato Zaniolo che con il suo strapotere fisico ieri ha messo in imbarazzo completo la difesa turca.

IL TEMPOUna Roma non bellissima ma concreta fatica il giusto per avere la meglio di un avversario più debole ma che non doveva essere preso sottogamba. Alla fine la differenza l’ha fatta il maggiore tasso tecnico dei giallorossi.

Dopo Perotti, Zappacosta, Spinazzola e Under, anche Smalling ha accusato un problema muscolare prima della gara contro il Sassuolo, che lo ha costretto appunto a saltare le ultime due partite della Roma e probabilmente quella che verrà contro il Bologna.

Tanta soddisfazione per il secondo tempo, meno per una prima frazione di gioco opaca e senza sussulti in fase offensiva. Fonseca ha spento qualsiasi tentativo di entusiasmo eccessivo dopo la rotonda vittoria nel match di esordio in Europa League contro l’Istanbul Basaksehir, la prima gara senza gol subiti.

LA GAZZETTA DELLO SPORT – Domenica contro il Bologna giocherà quasi certamente Cristante accanto a Veretout. Per l’ex Atalanta sembra trattarsi di una vera e propria rinascita dopo la negativa scorsa seconda parte di stagione.

Il papà è Edin Dzeko, 90 reti in 183 partite, gli eredi sono Zaniolo e Kluivert. Ma se Nicolò si era già ampiamente messo in mostra la scorsa stagione, stessa cosa non si può dire per Justin, che solo ora sta iniziando a far vedere le sue potenzialità.

Fonseca si permette il lusso di cambiare cinque giocatori rispetto al Sassuolo, contro il Basaksehir: Pastore, Jesus, Zaniolo, Spinazzola, Diawara, con questi ultimi due all’esordio dal primo minuto. Buona la partita dell’ex PSG, che entra tra i fischi e esce tra gli applausi.

IL MESSAGGERO – La Roma supera il Basaksehir (4-0) all’Olimpico e conquista il secondo successo di fila. Il portoghese entra nella competizione passando per il turnover. L’attenzione, dunque, non si concentra solo sul Basaksehir. Brillano Dzeko e Zaniolo.

Otto reti nello spazio di due gare, 12 complessive dall’inizio di stagione, con 7 marcatori diversi e prima volta senza subire gol. È il biglietto da visita di Fonseca in vista della trasferta di Bologna: «Squadra forte, abbiamo poco tempo per recuperare», il monito.

L’Europa League potrebbe essere la competizione giusta per tornare a vincere. La pensano così l’allenatore Paulo Fonseca e il direttore sportivo Gianluca Petrachi.

LEGGOAnche se stavolta, per ammirare le carte di Fonseca, abbiamo dovuto aspettare la ripresa. La sua Roma, nel primo match del girone di Europa League, ha annientato a fuoco lento l’Istanbul Basaksehir che ha tenuto botta per 40 minuti ovvero fino all’autogol di Caiçara su cross basso di Spinazzola.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Edicola