Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Tutte le vittorie della Roma in Europa League con 4 o più gol nella storia (FOTO/VIDEO)

Da Pedro Manfredini a Rudi Voeller ed Edin Dzeko, i grandi successi della Roma dalla Coppa delle Fiere all’Europa League

Nel corso della sua lunga storia la Roma ha disputato 121 incontri in Coppa Uefa/Europa League a cui si sommano anche 38 partite di Coppa delle Fiere (antenata della medesima competizione), per un totale di 159 incontri. La Roma ha ottenuto in totale 85 successi, 30 pareggi e 44 sconfitte, risultati maturati attraverso 287 gol fatti e 166 subiti.

Union SG 1-4 Roma (Coppa delle Fiere 1960-1961, Ottavi di Finale)

Nella gara di ritorno degli Ottavi di Finale di Coppa delle Fiere, disputata il 1° Novembre del 1960, la Roma si impose sulla Royale Union Saint-Gilloise nel match arbitrato dallo svizzero Mollet. La vittoria della Roma matura grazie alle reti di Giuliano, Menichelli, Manfredini e Lojacono. Da segnalare l’esordio in giallorosso con gol proprio di Menichelli.

 

Questa la formazione fautrice della netta vittoria ai danni della formazione belga: Cudicini, Stucchi, Corsini, Giuliano, Losi, Schiaffino, Orlando, Lojacono, Manfredini, Selmosson, Menichelli. In panchina mister Foni.

Roma 4-1 Colonia (Coppa delle Fiere 1960-1961, Quarti di Finale – Spareggio)

Il primo marzo del 1961 nei quarti di finale di Coppa delle Fiere presso lo Stadio Flaminio di Roma si gioca lo spareggio contro il Colonia, mister Foni schiera così la Roma in campo: Cudicini, Stucchi, Corsini, Fontana, Losi, Giuliano, Menichelli, Pestrin, Manfredini, Lojacono, Schiaffino.

Le quattro reti romaniste furono siglate da una doppietta di Manfredini, poi Lojacono e Pestrin. Al triplice fischio dello svizzero Schlicker, i giallorossi approdavano nella semifinale di Coppa delle Fiere.

Hibernian 0-6 Roma (Coppa delle Fiere 1960-1961, Semifinali – Ripetizione)

Il 27 maggio 1961 va in scena lo spareggio tra Roma e Hibernian per raggiungere in finale il Birmingham. Davanti a 50 mila spettatori la Roma di Foni scende così in campo: Panetti, Fontana, Raimondi, Pestrin, Losi, Giuliano, Menichelli, Lojacono, Manfredini, Schiaffino, Selmosson.

Poker di Manfredini, poi Menichelli e Selmosson liquidano la formazione scozzese di Turnball e lo svizzero Huber decreta il passaggio dei giallorossi in finale. Doppio confronto che poi, contro il Birmingham, porterà i giallorossi al successo in Coppa delle Fiere.

Roma 10-1 Altay Izmir (Coppa delle Fiere 1962-1963, Sedicesimi di finale)

La Roma vincitrice dell’edizione 1960-1961 è cambiata, ma sulla panchina c’è sempre mister Foni e in campo c’è sempre Giacomo Losi a guidare i giallorossi. Nei sedicesimi di finale arrivano, il 7 novembre 1962, allo Stadio Flaminio di Roma i turchi dell’Altay Izmir.

Una foto di Lojacono in azione contro l’Altay Izmir

Un poker di Manfredini, una doppietta di Jonsson, la tripletta di Lojacono e il gol di Angelillo liquidano con un sonoro 10-1 l’Altay che esce così dalla competizione. Questo l’11 titolare di quello che ad oggi resta il risultato più largo della storia giallorossa in questa competizione: Cudicini, Fontana, Corsini, Jonsson, Losi, Pestrin, Leonardi, Lojacono, Manfredini, Angelillo, De Sisti.

Real Saragoza 2-4 Roma (Coppa delle Fiere 1962-1963, Ottavi di finale)

All’Estadio de la Romareda il 2 dicembre del 1962 i giallorossi espugnano il campo della Real Zaragoza. Per gli uomini di mister Foni vanno in rete Lojacono, Manfredini, De Sisti e Charles. Il fischietto francese Faucheux al termine della partita registra il 2-4 che consentirà alla Roma di passare agevolmente il turno. Così in campo l’undici titolare: Cudicini, Fontana, Corsini, Pestrin, Losi, Jonsson, Charles, Lojacono, Manfredini, Angelillo, De Sisti.

L’inizio della gara con capitan Losi

Roma 5-0 Bordeaux (Coppa Uefa 1990-1991, Ottavi di Finale)

La Roma di Bianchi il 28 novembre 1990 si impose tra le mura dell’Olimpico con un netto 5-0 nei confronti dei francesi del Bordeaux.

Zinetti, Tempestilli, Nela, Berthold, Aldair, Comi, Desideri, Di Mauro, Voeller, Salsano e Gerolin furono i titolari che parteciparono alla tripletta di Voeller e alla doppietta di Gerolin. L’arbitro olandese Blankestein fu quasi spettatore del match.

Tirol Innsbruk 1-4 Roma (Coppa Uefa 1992/1993, 1° Turno)

Il 16 settembre del 1992 nell’andata dei 32° di finale, la Roma di Boskov si impose in Austria per 1-4 grazie alla doppietta di Giannini e ai gol di Muzzi e Caniggia. Questa la formazione che scese in campo: Cervone, Garzya (75′ Comi), Carboni, Bonacina, Benedetti, Aldair, Caniggia, Salsano, Rizzitelli (64′ Muzzi), Giannini, Piacentini.

I tifosi giallorossi a Innsbruck

Roma 4-0- Neuchatel (Coppa Uefa 1995/1996, 1° Turno)

La Roma di Carlo Mazzone, il 26 settembre del 1995 scese in campo allo Stadio Olimpico per affrontare gli svizzeri del Neuchatel Xamax. Questi gli uomini che scesero in campo: Cervone, Aldair, Petruzzi, Lanna, Moriero (62′ Di Biagio), Cappioli, Giannini, Statuto, Carboni (46′ Annoni), Balbo, Fonseca (74′ Totti). La doppietta di Balbo, il gol di Fonseca e l’autorete di Rueda fissarono il risultato sul 4-0.

Cappioli in azione contro il Neuchatel Xamax

Roma 4-0 Eendracht Aalst (Coppa Uefa 1995/1996 Sedicesimi di Finale)

Cervone, Aldair, Lanna (75′ Cherubini), Cappioli, Petruzzi, Statuto, Moriero, Scarchilli (46′ Annoni), Balbo, Giannini, Branca (61′ Totti). Fu questa la formazione schierata in campo da Carlo Mazzone. La partita si mise subito in discesa grazie alle autoreti di Van der Haeghe e Van der Hoorn, poi Abel Balbo e un capolavoro di Francesco Totti fissarono il risultato sul 4-0.

Roma 7-0 Vitoria Setubal (Coppa Uefa 1999-2000, 1° Turno)

Il 16 settembre del 1999 la Roma di Fabio Capello si impose per 7-0 contro i portoghesi del Vitoria Setubal. In campo: Antonioli, Rinaldi, Aldair, Zago, Cafu, Assuncao, Tommasi (46′ Di Francesco), Alenichev , Candela (46′ Gurenko), Montella (74′ Fabio Junior), Delvecchio. In rete andarono prima Aldair, poi una tripletta di Alenichev intervallata dalle reti di Montella, Assunçao e Delvecchio.

Antonio Carlo Zago in azione contro il Vitoria Setubal

Roma 7-0 Nogometno Društvo Gorica (Coppa Uefa 2000-2001, 1° Turno)

Il 28 settembre del 2000 la futura Roma scudettata di Fabio Capello scende in campo per il primo turno di Coppa Uefa contro il Gorica.

In campo: Antonioli, Zebina, Zago, Samuel, Cafu, Assuncao (46′ Zanetti), Tommasi, Guigou, Totti (61′ Nakata), Montella (46′ Batistuta), Delvecchio. In gol Samuel, poi la doppietta di Montella, il gol di Delvecchio, la doppietta di Totti e infine la rete di Batistuta fissarono il risultato sul 7-0 che andò a sommarsi alla vittoria per 1-4 nella gara d’andata.

Roma 4-0 Vardar Skopje (Coppa Uefa 2003-2004)

Il 24 settembre del 2003 la Roma di Fabio Capello vince per 4-0 contro i macedoni del Vardar Skopje. Dellas, De Rossi, Carew e Delvecchio siglarono la netta vittoria. Così in campo i giallorossi che non furono mai impensieriti dalla formazione macedone: Zotti, Dellas, Samuel, Chivu, Tommasi, De Rossi (70’ Mancini), Dacourt (65’ Emerson), Lima, D’Agostino, Carew, Delvecchio.

L’esultanza di Traianos Dellas dopo il gol del vantaggio giallorosso. Fonte e crediti foto: AFP PHOTO/Vincenzo PINTO (Photo credit should read VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

Roma 5-1 Aris (Coppa Uefa 2005/2006, 1° Turno)

Luciano Spalletti il 15 settembre del 2005 schierò in campo la seguente formazione: Curci, Panucci, Kuffour, Bovo, Cufrè, Aquilani, Dacourt, Mancini (65′ Alvarez), Totti (79′ Karjha), Taddei, Montella (72′ Nonda). Gara sbloccata subito da Aquilani per poi far chiudere i giochi a Panucci, Montella e Totti, inutile la rete della bandiera di Sanjudjo.

Gent 1-7 Roma (Europa League 2009/2010, 3° turno preliminare)

Dopo aver vinto all’andata tra le mura dell’Olimpico con il risultato di 3-1, i giallorossi in trasferta allo Stade Jules Otten contro il Gent decide di dilagare.La tripletta di Totti, il gol di De Rossi poi Menez e Okaka annichilirono il pubblico belga che non poté fare altro che attendere silenziosamente il triplice fischio del tedesco Grafe. Luciano Spalletti schierò così in campo la formazione giallorossa: Artur, Motta (66′ Cassetti), Mexes, Andreolli, Riise, De Rossi, Pizarro, Taddei (69′ Cerci), Brighi, Menez, Totti (65′ Okaka).

Roma 7-1 Kosice (Europa League 2009/2010, Playoff)

Dopo il 3-3 in terra slovacca, all’Olimpico il Kosice viene travolto dalla Roma di Luciano Spalletti. Francesco Totti grande trascinatore con la sua tripletta e le prime due reti che sbloccano il match. Poi in gol vanno anche Guberti, Cerci, Menez e Riise. Per gli ospiti gol di Novak. Artur, Motta, Mexes, Cassetti (56′ Juan), Riise, De Rossi (46′ Faty), Pizarro, Cerci, Menez (56′ Vucinic), Guberti, Totti, furono gli uomini che presero parte ad una delle vittorie più larghe della storia giallorosso in questa competizione.

Roma 4-0 Astra Giurgiu (Europa League, 2016/2017, Fase a Gironi)

Lo Spalletti bis inizia nel migliore dei modi in Europa League con la netta vittoria per 4-0 ai danni dei rumeni dell’Astra Giurgiu. Alisson, Bruno Peres (63′ Florenzi), Manolas, Fazio, Juan Jesus, Paredes, Strootman (69′ Gerson), Iturbe, Totti, Perotti, Salah (57′ Nainggolan). In gol vanno Strootman, Fazio e Salah, sfortunato il brasiliano dell’Astra Giurgiu Fabricio a condire il tutto con una sua autorete.

Roma 4-1 Viktoria Plzen (Europa League, 2016/2017, Fase a Gironi)

Il 24 novembre 2016 la Roma ospita la formazione ceca del Viktoria Plzen. Questa la formazione schierata da Luciano Spalletti: Alisson, Bruno Peres, Rudiger, Fazio, Emerson Palmieri, Paredes, Strootman (89′ Gerson), Salah (83′ De Rossi), Nainggolan, Iturbe (62′ Perotti), Dzeko. Strepitosa la prestazione di Edin Dzeko che con una tripletta archivia la partita dopo un tentativo di Zeman di tenerla in vita.

Villareal 0-4 Roma (Europa League, 2016/2017, Sedicesimi di Finale)

Alisson, Manolas, Fazio, Rudiger (71′ Juan Jesus), Bruno Peres, De Rossi, Strootman, Emerson Palmieri, Nainggolan (90′ Paredes), El Shaarawy (62′ Salah). Furono questi gli autori dell’impresa giallorossa che oltre ad espugnare l’Estadio de la Ceramica riuscirono ad approdare agli ottavi di finale eliminando una pretendente al titolo.

Roma 4-0 Istanbul Basaksehir (Europa League 2019/2020, Fase a Gironi)

Esordio europeo per la Roma di Paulo Fonseca, il tecnico portoghese alla prima esperienza in giallorosso incontra l’Istanbul Basaksehir, già eliminato dai playoff di Champions League dal suo Shakhtar Donetsk nel 2016/2017. In un primo tempo contratto dove entrambe le squadre non sembrano potersi impensierire, ci pensa un autogol di Junior Caiçara a sbloccare il match in favore dei padroni di casa. Nella ripresa salgono in cattedra prima Dzeko poi Zaniolo e Kluivert per fissare il risultato su un netto 4-0. Tabellino e cronaca del match.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Approfondimenti