Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Soriano: “Abbiamo rispetto ma vogliamo battere la Roma”

Le parole del centrocampista rossoblu: “Oggi è una bella prova perché arriva la Roma con tanti giocatori importanti”

Prima del fischio d’inizio tra Bologna e Roma, ha parlato Roberto Soriano hai microfoni di Sky Sport Roma Tv. Ecco le sue parole:

Grande avvio di stagione per il Bologna: può essere un banco di prova importante la Roma?
Come punti abbiamo iniziato bene, poi come prestazioni possiamo fare meglio e oggi è una bella prova perché arriva la Roma con tanti giocatori importanti. Davanti ai nostri tifosi ce la metteremo tutta per provare a vincere.

Non cambierete il vostro atteggiamento nonostante la Roma?
No, anche con il mister e il suo atteggiamento proviamo a fare il nostro gioco con qualsiasi squadra. Vogliamo essere coraggiosi, anche se non sempre riesce. Oggi abbiamo davanti una squadra forte, ma dobbiamo provarci.

Che idea ti sei fatto di questa nuova Roma?
“Ha dei giocatori di qualità, che creano tanto. Avremo bisogno di una fase difensiva ottima. Anche lo scorso anno abbiamo fatto bene contro le grandi squadre. Abbiamo rispetto per la Roma e metteremo il 100% in campo per fare bene”.

Le parole a Sky Sport: “La Roma è una squadra forte, ha giocatori che ci possono mettere in difficoltà ma in casa noi siamo una squadra forte e proveremo di tutto per poterla vincere”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News