Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Andressa Alves: “Vogliamo la qualificazione alla Champions League”

“Spero di ottenere grandi risultati”

Andressa Alves, attaccante della Roma Femminile, stella del Brasile, è stata intervistata da Yahoo Esportes. Tanti gli argomenti trattati, tra cui, ovviamente anche la sua nuova avventura in giallorosso:

Dopo la Coppa del Mondo sei andata alla Roma. Qual è stata la tua prima impressione, sulle strutture di allenamento del club e con le altre calciatrici?
“Sono stata sorpresa in positivo! Sono arrivata qui a Roma e trattata molto bene. Qui ho trovato un’ottima struttura. anche se questa è solamente la seconda stagione di professionismo del club. Sono molto felice di aver scelto la Roma e spero di ottenere grandi risultati in questa prima stagione”.

Come affronti la barriera linguistica? 
“La barriera linguistica non è molto difficile, sto prendendo lezioni di italiano e parlo spagnolo, posso capire alcune cose. È solo un po’ più complicato, ma presto imparerò a parlare bene”.

Cosa hai pensato quando hai accettato di passare alla Roma? 
“Penso che ciò che mi ha motivata sia stata la sfida. È un campionato diverso, un club diverso, noi calciatrici abbiamo bisogno di questo per la nostra crescita. La Roma ha fatto di tutto per portarmi qui. Credo che questo sia un fattore che dobbiamo valutare quando c’è un tale interesse per noi”.

Sei la prima calciatrice brasiliana del club, questo aumenta le aspettative nei tuoi confronti? Qual è l’obiettivo stagionale? 
“Le aspettative sono molto alte. Vogliamo qualificarci per la Champions League, faremo di tutto per realizzarlo in questa stagione”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile