Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Grenier: “Non vedo l’ora di ritornare all’Olimpico”

L’ex Roma, prossimo avversario della Lazio: “Contro i biancocelesti sarà una sfida dura. A Roma mi sono sentito subito a casa”

Clement Grenier, ex centrocampista della Roma ora al Rennes, ha rilasciato un’intervista al quotidiano Il Corriere dello Sport, parlando del suo passato in giallorosso e dell’imminente impegno in Europa League contro la Lazio. Queste le sue parole:

Qual è il suo primo ricordo di Roma?
“Potrebbe sembrare banale, ma senza alcun dubbio il senso d’accoglienza che ho percepito in città. I tifosi hanno fatto la loro parte al mio arrivo a Fiumicino, sono stati eccezionali, ma in generale a Roma mi sono sentito a casa sin da subito ed è una sensazione che ho avuto la fortuna di condividere con la mia famiglia”.

Cosa significa quindi per lei tornare nella Capitale?
Ovviamente non vedo l’ora, tornare all’Olimpico è una grande emozione, sono contento di questa opportunità, anche se ovviamente cosciente che la sfida non sarà affatto facile.

Quale Lazio si aspetta? Come pensa che Inzaghi preparerà la sfida?
“Avremo di fronte una squadra ben organizzata. Inzaghi è riuscito ad organizzare bene il proprio collettivo a livello tattico, anche perché ha a disposizione giocatori d’esperienza che possono farsi valere sia sul piano fisico sia su quello tattico”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa