Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Friedkin risponde alle accuse di evasione fiscale in Tanzania (FOTO)

Le aziende del magnate texano in Africa hanno pubblicato un comunicato stampa

Friedkin risponde alle accuse di evasione fiscale nelle sue otto società in Tanzania. La compagnia che raggruppa le aziende attive in Africa ha pubblicato un comunicato stampa ufficiale che risponde ai recenti articoli pubblicati dal quotidiano Jamhuri:

Le Società Friedkin in Tanzania hanno operato nel settore alberghiero e nelle industrie di conservazione in Tanzania per oltre 35 anni, durante i quali abbiamo stretto un forte rapporto sia con il governo sia con le comunità in cui operiamo. Le nostre attività in Tanzania sono motivate dal nostro profondo impegno rivolto alla tutela dell’ambiente e alla beneficenza. Coerentemente alla nostra missione, non abbiamo mai portato soldi fuori dal Paese. Abbiamo pagato miliardi di scellini in tasse e investito miliardi nelle comunità locali per aiutare lo sviluppo economico di questo straordinario Paese, che amiamo nel profondo. Abbiamo assunto più di 500 tanzaniani. Ci opponiamo ai recenti, falsi e ingannevoli nuovi articoli che hanno l’intento di divulgare disinformazione riguardo le operazioni delle nostre aziende in Tanzania. Il gruppo si impegnerà con la massima diligenza in quest’operazione e continuerà a cooperare e ad aiutare il governo in tutti i suoi sforzi. Non vediamo l’ora di lavorare con le autorità del caso per portare a termine la questione“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News