Resta in contatto

Rassegna Stampa

Nemici-amici, quando Pioli non rinunciava mai a Veretout

Senza dubbio Stefano Pioli è l’allenatore a cui Jordan Veretout deve di più

Il tecnico, ai tempi della Fiorentina, ha dato al francese una seconda chance nel calcio che conta, plasmandolo tatticamente e lanciandolo come titolare fisso. Insieme hanno vissuto il lutto enorme per la scomparsa di Davide Astori, un fatto che umanamente li ha legati a vita.

Domani sera si ritroveranno come avversari a San Siro, uno tecnico del Milan capolista, l’altro centrocampista della Roma di Fonseca. Si abbracceranno, forse anche intensamente prima del fischio d’inizio. Poi ognuno per la sua strada. Pioli alla ricerca della quinta vittoria in cinque gare, Veretout con la speranza di fermare il suo ex allenatore, magari regalando con un gol i tre punti ai giallorossi. La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa