Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Il complesso della Roma

Girone d’andata chiuso con zero vittorie contro le prime nove in classifica

L’aggressività che non c’è. Per vincere il derby Fonseca aveva dato una chiara indicazione alla squadra che evidentemente non è stata rispettata. Si è ripetuto quello che si è visto in altre circostanze, dove i calciatori sono apparsi completamente molli e incapaci di riprendersi dall’errore. Sono emersi anche alcuni problemi tecnico-tattici oltre che una mancanza di atteggiamento battagliero.

Il buon pari con l’Inter aveva illuso tutti che l’allenatore fosse definitivamente riuscito a correggere questi difetti, illusione spazzata via venerdì sera. Sabato la Roma chiuderà il suo girone d’andata con zero vittorie contro le prime nove in classifica, dato più che allarmante, e gli stessi punti dell’anno scorso sul campo. Lo scrive Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa