Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Fonseca cerca una nuova Roma: “Spirito diverso”

Le parole del tecnico alla vigilia della sfida con lo Spezia

L’ottavo di finale di Coppa Italia per la Roma è diventato più delicato di quello che si potesse pensare soltanto fino a pochi giorni fa. Tutta colpa della pesante sconfitta nel derby che ha minato diverse certezze fuori e dentro Trigoria. Lo Spezia spera di riavere per sabato Nzola che resterà a Roma per proseguire la sua preparazione. Fonseca vuole sfruttare il fattore Olimpico visto che si giocherà in casa le prossime tre partite tra campionato e Coppa. “Dopo la partita di venerdì siamo tutti molto delusi, soprattutto per i nostri tifosi che meritavano tutt’altra prestazione. Non possiamo cambiare quanto successo, ma possiamo ripartire pensando che quanto è successo non dovrà accadere nuovamente“, le parole del tecnico alla vigilia.

Ieri i tifosi hanno esposto anche uno striscione fuori Trigoria. Per la formazione ci sarà il rientro di Kumbulla con al suo fianco Mancini (squalificato per sabato). Possibile lo spostamento di Cristante al centro della difesa per la costruzione di gioco, mentre a centrocampo Villar si gioca il posto con Diawara. In attacco Pedro tornerà titolare con Mayoral. Lo scrive “La Gazzetta dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa