Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

All’ultimo minuto è festa giallorossa. Ansia per Veretout

Fa festa la Roma, che perde Veretout nel finale

Vittoria col brivido per la Roma, che conquista tre punti pesantissimi contro la Fiorentina, a distanza di tre giorni dalla sconfitta contro il Milan, grazie alla rete in extremis sul filo del fuorigioco da Diawara. I giallorossi riprendono la corsa Champions, perdendo però Veretout per un brutto infortunio.

Con un gol e una autogol, il protagonista della serata è Spinazzola. L’esterno aveva segnato alla Fiorentina anche nella gara d’andata all’Olimpico, realizzando il gol della vittoria. La notizia più brutta della serata al Franchi è l’infortunio di Veretout, il cui urlo di dolore ha gelato compagni e tecnico. Sospetta lesione muscolare alla coscia destra per il centrocampista, costretto a lasciare il campo portato a braccia dallo staff sanitario.

Domenica il Genoa all’Olimpico, poi l’andata degli ottavi di Europa League contro lo Shakhtar, poi la trasferta a Parma, il ritorno in coppa e il Napoli: il calendario leva il fiato e appesantisce muscoli e pensieri, ma la Roma deve dimostrare di essere in grado di reggere. Senza Veretout sarà dura, ma almeno Fonseca recupera Smalling, in una stagione che l’ha visto poco protagonista e troppo in infermeria.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa